La pulizia del gres porcellanato?

La pulizia del gres porcellanato?

Qualche giorno fa ho ricevuto questa telefonata da parte di un cliente:

Ho ritirato e fatto posare dal mio piastrellista del materiale acquistato da voi circa un mese fa, oggi mi sono accorta che sul pavimento ci sono degli aloni che vedo solo in controluce e solo in alcune zone, cos’è successo? Come posso pulire?
In quasi la totalità dei casi gli aloni (opacizzazioni) sono dovuti ad una pulizia post opera non fatta in maniera approfondita, queste “macchie” sono causate dai residui di stucco rimasti sul pavimento, per capirci il materiale utilizzato per le fughe.
I posatori, normalmente, eseguono una prima pulizia con prodotti acidi per rimuovere tali impurità.
Una volta trascorsi i tempi di stagionatura dello stucco cementizio, qualche giorno, si deve procedere ad una pulizia con detergente acido attenendosi scrupolosamente alle istruzioni d’uso, rispettando attentamente la diluizione indicata sulla confezione dal produttore. Questa pulizia approfondita, normalmente, viene eseguita dal proprietario della casa, i prodotti vengono consigliati dal posatore o dal rivenditore.
Il lavaggio dopo posa è una fase di fondamentale importanza per tutti gli interventi successivi di manutenzione. Con tale intervento si eliminano tutti i residui di posa ed il normale sporco di cantiere come: malta, colla, pittura, ecc.

Quindi gli aloni non sono dovuti alle caratteristiche tecniche della piastrella

  • Utilizzare il detergente diluito in acqua, secondo le indicazioni del produttore.
  • Spazzare bene il pavimento e quindi distribuire uniformemente la soluzione acida diluita utilizzando un normale spazzettone. Consiglio di agire su porzioni di pavimento.
  • Lasciare agire per qualche minuto e rimuovere le impurità. Intervenire energicamente con spugna non morbida.
  • Raccogliere il residuo con stracci oppure aspira liquidi.
  • Risciacquare accuratamente ed abbondantemente con acqua calda ripetendo l’operazione anche più volte sino all’eliminazione di qualsiasi alone o residuo.
  • Qualora rimanessero zone non perfettamente pulite, ripetere il lavaggio acido a concentrazioni più elevate.

Queste operazioni normalmente vengono descritte sulla confezione del detergente, oppure sul sito del produttore che vi consiglio di consultarlo e di seguire le indicazioni.

Ok, ma se l’operazione post opera non è stata fatta a regola d’arte ed è passato molto tempo prima di accorgermi del problema?

Per prima cosa visto che è passato molto tempo dalla messa in opera dobbiamo trattare gli aloni o impronte come se si trattasse di sporco di origine sconosciuta, in quanto non sappiamo se sono macchie organiche o dovute alla mancata pulizia post opera.

Iniziamo con il dire che i residui accumulatisi sul pavimento possono avere due origini:

  • Residui post opera non adeguatamente rimossi, come spigato all’inizio dell’articolo.
  • Il pavimento è stato mantenuto pulito con sola acqua (insufficiente a rimuovere qualsiasi tipo di sporco che continua ad accumularsi) oppure la manutenzione ordinaria è stata fatta con prodotti che lasciano residui. Questi prodotti nel tempo creano uno strato superficiale che trattiene le impurità: ammoniaca, aceto, saponi, candeggina, detergenti a effetto lucido ecc…

Come intervengo?

La soluzione non è quella di utilizzare smacchiatori di ogni tipo e fare degli esperimenti, potreste peggiorare la situazione (chiedete SEMPRE al vostro rivenditore di fiducia come intervenire e con quali prodotti specifici).
Prima di tutto serve un DETERGENTE, DECERANTE, SGRASSANTE valido sia per le macchie organiche che per i residui di prodotti utilizzati precedentemente (attenzione usate prodotti specifici per gres porcellanati) fate delle prove su piccole parti di pavimento, verificatene l’effetto gestendo le diluizioni con l’acqua.
Se non funziona passate al secondo prodotto un DETERGENTE, DISINCROSTANTE ACIDO; qui il gioco si fa duro questi prodotti sono quelli utilizzati nella pulizia post opera e hanno un acidità molto alta, vanno utilizzati facendo molta attenzione e rispettando le diluizioni con l’acqua prescritte sull’etichetta del prodotto.
Una volta risolto il problema usate prodotti specifici per la manutenzione ordinaria del vostro pavimento, spesso si rivelano più efficaci e meno costosi.
Chiedete sempre consiglio al rivenditore di piastrelle nella vostra zona, leggete bene le indicazioni prima di utilizzare un prodotto. Spero di esservi stato utile.

Seguici sui Social

Call Now Button